omino 5

Voglio ora mettermi nei panni dell’hobbista volenteroso che vuole avvicinarci al mondo CNC delle frese, cercando di farvi capire quali sono le situazioni che probabilmente vi troverete difronte:
omino 4Sentite tutti che parlano di frese a controllo numerico, ogni volta che andate in un sito internet dove parlano di lavorazioni, molto spesso vi imbattete in chi lavora con queste frese e fa lavori strepitosi, trovate forum dove si parla solo di lavorazioni con queste prodigiose macchine, leggete di tutto e di più e alla fine fate anche voi la fatidica domanda: “quale fresa CNC economica mi consigliate?” e a questo punto le risposte che riceverete vi portano alla più totale confusione.
Tutte le risposte sicuramente saranno date in buona fede e inerenti le proprie esperienze e necessità, ma troverete chi vi consiglia la macchina “Toni” e chi vi sconsiglia la macchina “Piero”, meglio se prendi la “Caio” e non usare il programma “Bortolo” perché “Gino” è fantastico e via dicendo (Toni, Piero, Caio, Botolo e Gino sono solo nomi propri di persona, non cercateli come CNC!).

Cominciate quindi a vedere i prezzi di ciò che è già pronto all’uso, ma con sorpresa trovate costi ben superiori alle vostre aspettative.
Sconforto!!

Cina 1Ma ecco una via di fuga, la CINA .
I Cinesi hanno visto il business su questo tipo di macchine e le offerte su internet sono a centinaia, i prezzi sono molto alettanti, ti mettono addirittura le spese di spedizione incluse (NON gli oneri Doganali, occhio!!), con 700 euro ti danno tutto, anche un elettroutensile ad alta frequenza con inverter, qui in Italia con 700 euro prenderesti solo quello, figurarsi una fresa completa.
E allora si va sui forum chiedendo opinioni sulla fresa “Mao” per sapere se va bene, e qui apriti cielo: prendila che io mi trovo bene, non prenderla perché va male.

Bene, e ora cosa faccio?

La verità spesso sta nel mezzo,

Vi porto un banale esempio:

 

 

 

 

Tektronix-Oscilloscope-1Per le mie esigenze mi serviva un oscilloscopio per vedere i segnali che arrivano alla porta parallela, niente di che, mi basta vedere se ci sono e la forma d’onda.

Ho chiesto al mio amico Daniele, esperto elettronico, un consiglio su cosa prendere, e lui mi ha consigliato un Tektronix da qualche migliaio di euro, ovviamente prezzo esagerato per me, cerco su internet e trovo un oscilloscopio palmare da circa 100 euro (DSO Nano, ovviamente Cinese).

 

DSO NanoLo prendo, mi arriva e lo provo, funziona, si accende, vedo le forme d’onda, non lo taro neppure, mi va bene così, sono contento, ho un oscilloscopio, se qualcuno mi chiede un consiglio, gli dico che mi va bene.

Daniele, quando lo ha visto, mi ha prima insultato, ma poi mi ha detto che ho preso ciò che serviva alle mie necessità, se si rompe o non è adeguato, so cosa prendere di meglio.

La fresa CNC made in Cina costa in relazione alla sua qualità, però magari è sufficiente per le vostre esigenze, se la usate poco dura molto, se si rompe, sapete poi cosa prendere.

I Cinesi, quando vedono possibilità di business, ci si buttano dentro, si copiano i prodotti tra di loro, cercano di risparmiare il più possibile su materiali e lavorazioni, mandano fuori continui modelli per incentivare la richiesta, a volte vedo siti Cinesi dove vicino alle frese CNC vendono anche vestiti e scarpe, non so l’assistenza come può essere, comunque sia, una fresa Cinese costa poco.

Fresa Cina 3Io ho avuto modo di vedere due frese Cinesi, una aveva le barre di guida storte, fu avvisato il venditore Cinese il quale era disposto a riconoscere la restituzione di parte del denaro a patto che fosse rilasciato un feedback positivo su eBay, comunque le sistemazione di questo problema fu complicato e richiese lavorazioni meccaniche di precisione (e costose).

La seconda fresa aveva un problema meccanico “stravagante”, sui cuscinetti di scorrimento per albero diametro 12 mm avevano utilizzato barre diametro 11,8 mm, cosa assurda considerando anche la difficoltà di reperire questo diametro strano, ovviamente gli assi della fresa avevano troppo gioco.
L’elettromandrino poi era un semplice motorino a 12 V il quale era pure stato collegato con rotazione inversa, non scherzo, ma io un simile motorino lo uso per farci la cremina del caffe.
A distanza di qualche mese, tale “elettromandrino” fu rimpiazzato da un più funzionale Proxxon.

Se cercate opinioni di un determinato modello di fresa cnc, vi consiglio di consultare anche siti in lingua Inglese, normalmente le recensioni sono maggiori e anche le considerazioni sono più reali e approfondite.

Dogana 2Attenzione alle spese di IVA Dazio e Dogana, quando prendete qualcosa in Cina, qualsiasi cosa, anche se vi mettono spese di spedizione gratuite, questa quando arriva alla dogana Italiana viene sottoposta a controllo.
Se il pacchetto è di piccole dimensioni, vedi busta o poco più, generalmente viene lasciato passare e vi arriva casa senza spese aggiuntive.
Se il pacchetto è di dimensioni maggiori, tipo scatola di scarpe per intenderci, molto spesso viene aperto e controllato, se il doganiere trova la distinta del materiale contenuto con il prezzo, calcola Dazio, Iva e oneri doganali che dovete pagare quando lo ricevete a casa vostra, se non trova nulla di documentazione o se trova un valore troppo basso di costo, ferma il pacco e vi manda una raccomandata chiedendovi il contenuto del pacchetto, il costo che avete pagato e possibilmente una ricevuta del pagamento effettuato, vedi bonifico o PayPal.
Il doganiere ve lo scrive che non è accettato un valore zero del contenuto o che vi è sto regalato o altre scappatoie, se voi dichiarate un valore troppo basso, il doganiere, in base a tabelle ed esperienza, fissa lui il valore e vi manda casa il pacchetto con il costo da pagare.
Attenzione che non è possibile contrattare con la dogana, perdereste solo tempo, in linea di massima e secondo la mia esperienza, il costo aggiuntivo tra IVA, Dazio, oneri doganali, è di circa il 30% del valore dichiarato, tenetelo ben presente quando fate qualsiasi acquisto in Cina.

A volte trovate il prodotto Cinese presente su un magazzino europeo e quindi esente ha tasse di importazione, se questo è vero, normalmente il costo dell’oggetto è superiore di minimo un 20% rispetto all’acquisto in Cina, però capita che l’oggetto arrivi comunque dalla Cina e ricadiamo sulle spese aggiuntive di sdoganamento, inutile protestare, tempo perso.

Pensare di realizzarsi da soli una fresa CNC non è sbagliato, nel web si trovano ormai tantissime soluzioni homemade, se non siete molto attrezzati con tornio e fresa, una soluzione in legno può essere buona, vi permette di capire molte cose e vi apre gli occhi per una eventuale nuova versione.

Partire subito con un progetto super dettagliato in metallo, guide prismatiche e viti a ricircolo sperando poi di trovare qualcuno che vi realizzi i pezzi a costi contenuti, perdete solo tempo e speranze.

Se sei riuscito a leggere fino a qui, sei stato bravo, spero solo di non lasciarti con ancora più confusione.

 

 

 

 

   
© www.HOBBILD.com